Guido Andaloro

"La bellezza delle cose esiste nella mente che le contempla" (D. Hume)

italia
english

Home

Materiale didattico

Teatro

Una poesia al mese

Curriculum

Sport e avventura

Pensieri e parole

Link e contatti

Pubblicazioni

I miei testi

Il tuo verso

 

 

" Due strade trovai nel bosco,

ed io scelsi quella meno battuta,

ed è per questo che sono diverso "

R. Frost

 

Tutti i testi presenti in questa sezione sono protetti da Copyright. Tuttavia, chiunque volesse scrivere della musica da adattare ad uno dei testi può contattarmi per una collaborazione.
 

Respira

Forse la vita è un bambino perduto
che non vedi tornare

perchè l'aria e la forza che avevi
adesso ti viene a mancare

e il dovere e il potere ti ruba il destino
e non cerchi più niente e quel niente ti basta

Ed io li a spingere un muro
a distendere un filo
ad aprire una porta
ormai troppo lontana

Forse la vita che hai avuto
ti ha tolto e ti ha dato la mano
perchè i quattro sorrisi al tuo fianco
ti riempivano il volto
e un bambino ti cerca la mano
ma tu cerchi i suoi occhi
e quel verde sorriso
in un rosso e tristezza diventa la notte

Ed io li a spingere un muro
a distendere un filo
ad aprire una porta
ormai troppo lontana

Forse la vita è il silenzio assordante
che senti la notte
con una donna che passa al tuo fianco
il giorno e la notte
e quegli occhi più gonfi che fanno più male
anche troppo lontano
e non cerchi più niente e quel niente ti basta

Ed io li a spingere un muro
a distendere un filo
ad aprire una porta
ormai troppo lontana.

--------------------

Sono siciliano
 

Sono siciliano
perché sono nato in Sicilia

Sono siciliano
perché il sole, il mare, le spiagge

Sono siciliano
perché butto la carta del panino
sempre fuori dal finestrino

Sono siciliano
perché se mi fanno una multa
trovo sempre un amico
un parente che la annulla

  Sono siciliano
perché se mi trasferisco a Milano
dopo solo un mese parlo già milanese

Sono siciliano
perché cerco la raccomandazione
anche solamente per un esame di Stato

Sono siciliano
perché se un lavoro voglio trovare
il voto ti devo dare

Sono siciliano
perché meglio lavorare in nero
che
fare il disoccupato a tempo pieno

Sono siciliano
perché se non accetto di farmi sfruttare
ci sarà ti dico io chi lo farà al posto mio

Sono siciliano
perché anche in latitanza tengo padre pio
e il crocifisso nella stanza

Sono siciliano
perché un bacio è vero amore, ma
vasa vasa o è "rispetto" o è "onore"

Sono siciliano
nonostante 20 anni di radiosa
politica clientelare corrotta e mafiosa

Sono siciliano
perché Erice, Milazzo,
San Vito lo Capo e Cefalù
sono alcuni paradisi reali dello stivale

Sono siciliano
perché padre Pino Puglisi
era una brava persona

Sono siciliano
perché Cuffaro
non è una brava persona

Sono siciliano
perché sono convinto con l'aiuto del mare
che qualcosa può cambiare

Sono siciliano
perché penso che la mafia e le violenze
si devono combattere nelle scuole
con molta pazienza

Sono siciliano
perché ho voglia di sentire
un profumo di libertà e legalità

Sono siciliano
perché Falcone e Borsellino

Sono siciliano
perché non ho capito che in Sicilia
non si sceglie tra destra e sinistra
ma tra legalità e illegalità

Sono siciliano
perché l'impegno e la partecipazione
sono necessarie per combattere
non solo la mafia ma anche l'ignoranza

Sono siciliano
perché mi commuovo
guardando un tramonto

Sono siciliano
perché
sono una persona socievole

Sono siciliano
perché avevo voglia di partire
non per scappare ma per spiccare il volo

Sono siciliano
perché partire è un diritto
ma restare è un dovere

Sono siciliano
perché Gesualdo Bufalino

Sono siciliano
perché non riesco a rassegnarmi
al degrado e alla mancanza di crescita

Sono siciliano
perché il sole mi da gioia
e il mare d'inverno malinconia

Sono siciliano
perché forse ormai mi sono rassegnato
ad un modo di vivere dove il compromesso
e il ricatto morale ti avvolgono come
una coperta in una notte gelida ed ho perso
la voglia di lottare, di partecipare,
la sola idea di poter volare.

--------------------

Profumi d' aria

Respira, anche quannu ti manca l’aria
anche quannu a nchianata s’avvicina
ma l’idea da scinduta ti consola

Camina, anche quannu t’appaiunu all’improvvisu
i so labbra duci come ciuri di strada
cu d’occhi in tempesta chi ti tagghiunu li ambi
e u duluri non si senti ma a nchianata si rallenta

E menu mali che c’è u suli chi ti talia
E menu mali chi c’è u ventu chi ti trascina
E menu mali chi c’è u mari,
u mari chi è sempre chiù mari

Continua, cu sapuri di l’istati nto menzu u mari
chi cipressi che come a chiddu da parrata curiusa
ti vaddunu come a diri ma cu ta fa fari

Rallenta, du cori chi sona come na campana
e u so sguardu chiù duru i na salita
si luntana propriu come la fatica

A meta s’avvicina come l’aria
ma è du sensu di volari chi ti consola

E menu mali che c’è u suli chi ti talia
E menu mali chi c’è u ventu chi ti trascina
E menu mali chi c’è u mari,
u mari chi è sempre chiù mari


--------------------

Immagine

Camminare tra i percorsi della mente,
ascoltare il silenzio della notte,
il rumore del vento, il fruscio dell’anima

cerco due tramonti per la stessa notte,
cerco il mare dietro la collina,
ma non si può trattenere
la luna con un dito

Ti cerco e poi mi perdo dentro ai tuoi occhi,
ti sento e tu mi senti,
annullo la mia identità,
ritrovo la realtà
nella ricerca della felicità

Stare in mezzo a tanta gente
e sentirsi solo
aver bisogno di volare
ma non spiccare il volo

rifuggo la lentezza del tempo
nella rapidità del movimento
non si può osservare il cielo
senza la luce delle stelle

Ti cerco e poi mi perdo dentro ai tuoi occhi,
ti sento e tu mi senti,
annullo la mia identità,
ritrovo la realtà
nella ricerca della felicità

le foglie cadono inesorabili
non cammino solo per andare
ma rallento per il gusto di osservare

Ti cerco e poi mi perdo dentro ai tuoi occhi,
ti sento e tu mi senti,
annullo la mia identità,
ritrovo la realtà
nella ricerca della felicità.